Artrite reumatoide


Che cos’è l’artrite reumatoide?

L’artrite reumatoide è una malattia infiammatoria cronica sistemica a carico delle articolazioni che vanno incontro a dolore, tumefazione e deformazione nel tempo.

È una malattia al femminile: le donne ne sono infatti maggiormente colpite, in particolare tra i 40 e i 50 anni.

Quali sono le cause dell’artrite reumatoide?

L’artrite reumatoide è una malattia autoimmune e nella sua insorgenza giocano un ruolo fattori genetici e ambientali. Nella maggioranza dei pazienti sono presenti il fattore reumatoide e e gli anticorpi anti-proteine citrullinate (anti-CCP), che sembra contribuiscano alla cronicizzazione e all’aggressività dell’artrite. 

Quali sono i sintomi dell’artrite reumatoide?

A essere maggiormente coinvolte sono le piccole articolazioni di mani e piedi, ma la malattia può colpire qualunque articolazione con membrana sinoviale. L’artrite reumatoide causa dolore e tumefazione alle articolazioni e con il tempo porta a deformità permanenti.

Uno dei sintomi caratteristici è la rigidità articolare soprattutto mattutina, che può durare anche alcune ore.

Come si effettua la diagnosi?

Per diagnosticare l’artrite reumatoide è bene sottoporre il paziente a esami del sangue per la ricerca del fattore reumatoide e degli anticorpi anti-CCP.

Possono inoltre rivelarsi utili:

  • dosaggio degli indici di infiammazione (VES, PCR);
  • ecografia, radiografia e RMN articolari;
  • densitometria (MOC).