Ectropion


Che cos’è l’ectropion?

Si parla di ectropion quando la palpebra inferiore va incontro a una rotazione verso l’esterno e si allontana così dal bulbo oculare.

In sua presenza, i puntini lacrimali (ovvero le aperture ovali da cui partono i dotti lacrimali) tendono con il passare del tempo a restringersi e ad accumulare cheratina, proprio perché esposti all’esterno. Ne consegue lo stravaso delle lacrime dal sacco congiuntivale.

La congiuntiva perde la normale lubrificazione e viene meno la protezione che le palpebre solitamente le garantiscono. Si verifica poi un ispessimento della parte interna della palpebra che aggrava l’ectropion e può condurre a cheratopatia, una malattia che in casi estremi può danneggiare seriamente la cornea.

Quali sono le cause dell’ectropion?

L’ectropion può essere congenito, senile, paralitico, meccanico e cicatriziale.

Quali sono i sintomi dell’ectropion?

All’esordio il disturbo è asintomatico. Successivamente può manifestarsi con lacrimazione, rossore, sensazione di corpo estraneo nell’occhio e secrezioni.

Come si effettua la diagnosi?

La diagnosi avviene nel corso di una visita oculistica.