Epatopatia alcolica


Che cos’è l’epatopatia alcolica?

L’epatopatia alcolica è un processo degenerativo a carico del fegato, causato da un consumo eccessivo di alcolici.

Si passa da tre stadi, tre patologie tra loro collegate: la steatosi (fegato grasso), l’epatite alcolica e la cirrosi epatica.

La steatosi porta a un ingrossamento del fegato in seguito ad accumulo di trigliceridi; l’epatite alcolica è un’infiammazione cronica dei tessuti del fegato che conduce alla necrosi all’alterazione della funzionalità epatica. La cirrosi epatica infine si caratterizza per la formazione di cicatrici (fibrosi), con danni permanenti al fegato.

Quali sono le cause dell’epatopatia alcolica? 

La causa alla base dell’epatopatia alcolica è un abuso di alcol per un tempo prolungato. Questa patologia colpisce oltre la metà degli alcolisti. Il 10-20% è colpito da epatite alcolica e cirrosi.
Il meccanismo che causa l’epatopatia non è ancora del tutto chiaro. Si sa però che l’etanolo (alcol) si trasforma in sostanze tossiche che danneggiano il fegato in maniera cronica. Potrebbe poi giocare un ruolo la predisposizione genetica. Sono considerati fattori di rischio l’epatite C, l’obesità e una dieta squilibrata.

Quali sono i sintomi dell’epatopatia alcolica? 

I sintomi dell’epatopatia alcolica variano a seconda dello stadio della patologia.

Steatosi

  • Può essere asintomatica, anche a lungo, oppure può manifestarsi con un indolenzimento passeggero nella parte destra e superiore dell’addome.

Epatite alcolica e cirrosi

  • Febbre
  • Dolore addominale
  • Perdita di appetito
  • Nausea e vomito
  • Stanchezza
  • Ittero
  • Problemi nervosi
  • Confusione
  • Ansia
  • Agitazione

Se l’epatopatia raggiunge stadi avanzati, come l’epatite alcolica (dagli esiti fatali), possono aversi complicazioni anche serie, come:

  • Ipertensione
  • Varici, con probabili emorragie interne dei vasi dell’esofago
  • Leucocitosi neutrofila
  • Ascite
  • Encefalopatia epatica, con danni tossici al cervello

Come si effettua la diagnosi? 

Gli esami che possono risultare utili per la diagnosi sono:

  • Esami del sangue, con i test per la funzionalità epatica (bilirubina totale, albumina)
  • Emocromo
  • Ecografia addominale
  • Tac (tomografia assiale) o Risonanza Magnetica (RM)
  • Biopsia epatica