Insufficienza epatica acuta


Che cos’è l’insufficienza epatica acuta?

Si parla di insufficienza epatica acuta quando il fegato all’improvviso non funziona più correttamente. Questa forma è detta anche fulminante e richiede intervento immediato, può avere infatti esiti fatali. Encefalopatia epatica, emorragie interne e insufficienza renale sono alcune delle sue complicanze. In alcuni casi si rende necessario il trapianto di fegato. 

Quali sono le cause dell’insufficienza epatica acuta?

Non è sempre possibile individuare le cause scatenanti; alcuni dei fattori responsabili possono essere:

  • Assunzione eccessiva di paracetamolo o di farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), di alcuni medicinali (inclusi antibiotici e anticonvulsivanti) e alcuni fitoterapici (per esempio la kava e l’efedra).
  • Virus dell’epatite A, B, C, ed E; virus come l’Epstein-Barr, il citomegalovirus e l’Herpes simplex.
  • Alcune tossine, come quella del fungo Amanita phalloides.
  • Epatite autoimmune, malattie vascolari (come la sindrome di Budd-Chiari) e malattie metaboliche rare (come la degenerazione epatolenticolare).

Quali sono i sintomi dell’insufficienza epatica acuta?

I sintomi più comuni dell’insufficienza epatica acuta sono:

  • ingiallimento della pelle e della sclera degli occhi
  • dolore nella parte alta destra dell’addome
  • nausea
  • vomito
  • malessere generale
  • difficoltà di concentrazione
  • confusione
  • disorientamento
  • sonnolenza

Come si effettua la diagnosi?

Esami del sangue, ecografie e biopsie del fegato sono esami utili per la diagnosi.