Ipertiroidismo


Che cos’è l’ipertiroidismo?

L’ipertiroidismo è un disturbo della funzionalità tiroidea che si caratterizza per un eccesso nel sangue degli ormoni tiroidei T3 (triiodotironina) e T4 (tiroxina). Questo si ripercuote sul metabolismo, controllato proprio dalla tiroide per mezzo degli ormoni che produce.

Quali sono le cause dell’ipertiroidismo?

L’ipertiroidismo può essere legato a morbo di Graves (una malattia autoimmune), noduli tiroidei (l’adenoma tossico, il gozzo multinodulare tossico e la malattia di Plummer) e tiroiditi. Potrebbero giocare un ruolo nella manifestazione dell’ipertiroidismo anche alcuni farmaci, come interferone e amiodarone).

Quali sono i sintomi dell’ipertiroidismo?

Sono sintomi dell’ipertiroidismo:

  • perdita improvvisa di peso
  • aumento dell’appetito
  • tachicardia, aritmia o palpitazioni
  • ansia, nervosismo e irritabilità
  • tremori e sudorazione intensa
  • irregolarità mestruali
  • intolleranza al caldo
  • disturbi intestinali
  • stanchezza e debolezza a livello muscolare
  • disturbi del sonno
  • assottigliamento della pelle
  • capelli fragili.

Nel caso del morbo di Graves può aversi l’oftalmopatia di Graves, che si manifesta con la comparsa di occhi sporgenti (esoftalmo).

Le tiroiditi subacute si manifestano con febbre e dolore al collo. 

Come si effettua la diagnosi?

La diagnosi si effettua nel corso di una visita endocrinologica e si avvale di un esame del sangue per misurare i livelli circolanti di T3 (triiodotironina), T4 (tiroxina) e TSH (ormone tireostimolante) e degli anticorpi anti tiroide. Può essere inoltre necessario procedere alla scintigrafia tiroidea e allo studio ecografico della tiroide.