Linfoadenite


Che cos’è la linfoadenite?

La linfoadenite è un’infezione a carico dei linfonodi, piccole strutture del sistema linfatico deputate a filtrare la linfa. All’interno dei linfonodi si trovano molti globuli bianchi, fondamentali nella lotta alle infezioni.

Un’infezione batterica, virale o fungina può scatenare infiammazione e ingrossamento dei linfonodi. In genere quelli che si ingrossano si trovano vicino al sito dell’infezione.

La linfoadenite può svilupparsi come complicazione di alcune infezioni batteriche, virali o micotiche.

Quali sono le cause della linfoadenite?

La linfoadenite può essere causata da infezioni, per esempio a livello cutaneo, causate da batteri come streptococchi o stafilococchi. A volte a scatenarla possono essere anche infezioni più rare come la tubercolosi o la bartonellosi (nota anche come “graffio di gatto”). 

Quali sono i sintomi della linfoadenite?

Questa infezione si manifesta con pelle rossa e maggiormente sensibile in corrispondenza dei linfonodi. Questi sono ingrossati, dolenti, duri o, nel caso in cui si sia formato un ascesso, gommosi.

Come si effettua la diagnosi?

In presenza dei sintomi è bene consultare il medico, al fine di poter accertare le cause del disturbo, effettuare una diagnosi corretta e procedere con il trattamento più appropriato.