Malattia infiammatoria pelvica


Che cos’è la malattia infiammatoria pelvica?

La malattia infiammatoria pelvica è un’infezione batterica che colpisce l’apparato genitale femminile.

Quali sono le cause della malattia infiammatoria pelvica?

L’infezione è causata da batteri che dalla vagina raggiungono gli organi interni, intaccando utero, tube di Falloppio e peritoneo. In genere si tratta di batteri a trasmissione sessuale come Chlamydia trachomatis e Neisseria gonorrhoeae.

La trasmissione può avvenire nel corso di rapporti sessuali non protetti, parto, aborto spontaneo, interruzione di gravidanza e utilizzo della spirale contraccettiva.

Quali sono i sintomi della malattia infiammatoria pelvica?

Nella stragrande maggioranza dei casi la malattia è asintomatica.

Altrimenti possono aversi:

  • Dolore al basso ventre.
  • Minzione difficoltosa e/o dolorosa.
  • Febbre.
  • Perdite vaginali maleodoranti.
  • Sanguinamenti vaginali.
  • Dolore durante i rapporti sessuali.

Come si effettua la diagnosi?

La diagnosi si effettua nel corso di visita ginecologica, durante la quale potrebbero essere prelevati campioni di secreto vaginale e cervicale da sottoporre ad analisi di laboratorio, così da poter individuare i patogeni responsabili dell’infezione.