Miocardite


 Che cos’è la miocardite?

La miocardite è un’infiammazione del muscolo cardiaco che è in genere legata alla presenza di infezioni virali, batteriche o fungine (o micotiche).

Se il cuore viene colpito da un agente infettivo, questo può danneggiare le cellule muscolari delle pareti cardiache e arrivare a distruggerle. Le cellule del sistema immunitario, nel tentativo di contrastare l’infezione, possono anch’esse danneggiare il muscolo cardiaco. Le pareti del cuore tendono a ispessirsi e a indebolirsi, portando così ai sintomi di scompenso cardiaco.

La miocardite in alcuni casi guarisce del tutto, mentre in altri casi lo scompenso può diventare cronico. Questa condizione può accompagnarsi a complicazioni anche importanti.

Quali sono le cause della miocardite?

La miocardite può essere causata da:

  • virus (Coxsackie, Citomegalovirus, virus dell’epatite C, Herpes, HIV o Parvovirus);
  • batteri (Clamidia, Micoplasma, Streptococco o Treponema);
  • funghi(Aspergillus, Candida, Coccidioidi, Criptococco o Histoplasma).

Tra le altre cause vi sono reazioni allergiche a farmaci o sostanze tossiche (alcol, cocaina, metalli pesanti e catecolammine), oppure malattie autoimmuni o infiammatorie (artrite reumatoide, lupus o sarcoidosi).

Quali sono i sintomi della miocardite?

La miocardite può essere asintomatica, oppure presentarsi con sintomi simili a quelli dell’influenza (febbre, mal di testa, dolori muscolari, dolori articolari).

Possono inoltre aversi:

  • palpitazioni
  • dolori al petto
  • affaticamento
  • mancanza di respiro
  • svenimenti
  • riduzione della quantità di urine
  • comparsa di gonfiori agli arti inferiori. 

Come si effettua la diagnosi?

Per la diagnosi possono essere utili:

  • Esami del sangue
  • Radiografia del torace
  • Elettrocardiogramma
  • Ecocardiogramma
  • Cateterismo cardiaco con biopsia endomiocardica.