Scabbia


Che cos’è la scabbia?

La scabbia è una patologia cutanea molto contagiosa, dovuta a un acaro, che si caratterizza per un intenso prurito. Il trattamento deve essere molto tempestivo, per limitare il diffondersi della malattia, che può avvenire piuttosto rapidamente.

Il contagio avviene per contatto fisico diretto o attraverso oggetti personali come le lenzuola o i vestiti.

Quali sono le cause della scabbia?

Questa malattia è causata dallo Sarcoptesscabiei, un microscopico acaro a otto zampe, in grado di scavare cunicoli sotto pelle, in cui vengono poi deposte le uova. Trascorsi 3-4 giorni dalla deposizione, le uova si schiudono e le larve risalgono sulla superficie della pelle, dove si sviluppano per poi partire per colonizzare altre aree della pelle o infestare altri individui.

Quali sono i sintomi della scabbia?

La malattia si caratterizza per un intenso prurito, che compare in genere alla sera e può peggiorare nel corso delle ore notturne.

Possono inoltre aversi vescicole o brufoletti, soprattutto a livello delle pieghe cutanee. 

Come si effettua la diagnosi?

La scabbia si individua a seguito di un accurato esame medico della pelle, volto a individuare i segni della presenza del parassita.
È possibile che il medico effettui prelievi dalla pelle per osservarli al microscopio e confermare così la presenza dell’acaro e delle sue uova.