Stenosi del giunto pielo ureterale


Che cos’è la stenosi del giunto pielo ureterale?

La stenosi del giunto pielo ureterale è una patologia urologica caratterizzata da un restringimento del giunto stesso, punto di passaggio tra il bacinetto renale, in cui si raccoglie l’urina prodotta dai reni, e l’uretere.

Il restringimento influisce sul corretto deflusso dell’urina, che dunque si accumula all’interno del bacinetto che tende così a dilatarsi.

Quali sono le cause della stenosi del giunto pielo ureterale?

Questa patologia è congenita e nella maggior parte dei casi è causata da un restringimento intrinseco del giunto, nei pazienti restanti invece è riconducibile alla compressione da parte di elementi esterni, come anomalie dei vasi sanguigni o un’inserzione alta dell’uretere.

Sebbene sia una patologia congenita, può manifestarsi anche in età adulta.

Quali sono i sintomi della stenosi del giunto pielo ureterale?

Nei neonati e nei lattanti i sintomi più comuni sono: ritardo o blocco della crescita, febbre oltre i 38,5 °C, sangue nelle urine, vomito, diarrea e scarso appetito.

In alcuni casi, la patologia può essere asintomatica per poi manifestarsi più avanti negli anni con dolore a livello addominale o lombare. Possono inoltre aversi nausea, vomito, infezioni delle vie urinarie ripetute, sangue nelle urine, febbre e pielonefriti con presenza di materiale purulento nelle urine (piuria).

Come si effettua la diagnosi?

La diagnosi si effettua nel corso di una visita specialista, Il medico potrà prescrivere accertamenti quali:

  • Ecografia dell’addome.
  • TAC addome con mezzo di contrasto con eventuali pose urografiche / Risonanza magnetica addome.
  • Scintigrafia renale sequenziale.