Tendinite


Che cos’è la tendinite?

La tendinite è l’infiammazione di un tendine, la struttura che collega le ossa ai muscoli, consentendo alle articolazioni di muoversi.

Le articolazioni più comunemente interessate sono quelle della spalla, del gomito, della mano, dell’anca, del ginocchio e della caviglia.

La tendinite può avere un’insorgenza acuta o progressiva e in alcuni casi può esservi rottura del tendine. La tendinite può inoltre essere associata alla presenza di calcificazioni.

Quali sono le cause della tendinite?

La tendinite nella forma acuta ha spesso origine traumatica, soprattutto in ambito sportivo. Nelle forme croniche, invece, la causa è in genere da ricercare in un movimento ripetuto e continuativo.

I pazienti con patologie metaboliche, quali il diabete o le tireopatie, sono maggiormente predisposti, così come coloro che soffrono di sovrappeso e obesità.

Quali sono i sintomi della tendinite?

In genere la tendinite si caratterizza per un dolore acuto a insorgenza improvvisa.

In altri casi il dolore viene percepito nel momento in cui si inizia a muovere l’articolazione, con il suo utilizzo la sintomatologia tende a scomparire. Spesso in questi casi il dolore evolve progressivamente e compare anche al movimento.

A volte si può associare tumefazione del tendine infiammato (per esempio nel tendine di Achille) oppure delle formazioni cistiche (per esempio nelle tendiniti del polso). In casi sporadici possono aversi calore al tatto e arrossamento della cute.

Come si effettua la diagnosi?

Oltre a esame clinico nel corso di visita specialistica, possono essere utili esami come l’ecografia o – in casi particolari – la risonanza magnetica.