Varici orbitarie


Che cosa sono le varici orbitarie?

Le varici orbitarie sono un disturbo a carico dei vasi sanguigni dell’orbita dell’occhio e si caratterizza per la dilatazione di una o più vene. In genere coinvolgono una metà del volto e sono localizzate nel quadrante supero-nasale dell’occhio.

Quali sono le cause delle varici orbitarie?

Tra le cause delle varici, la debolezza della parete dei vasi che può essere congenita oppure essere legata alla presenza di fattori come la compressione da tumore, un aneurisma arterioso, una malformazione arterovenosa, un trauma o un’infezione che coinvolge la parete della vena. Anche l’ostruzione di una vena può essere responsabile di questa anomalia.

Quali sono i sintomi delle varici orbitarie?

La varice orbitaria si presenta dapprima con una protrusione del bulbo oculare non pulsante, non associata a soffi e intermittente.

L’aumento della pressione venosa può causare o aggravarla come può accadere con un colpo di tosse, uno sforzo o con espirazione forzata a glottide chiusa (la cosiddetta manovra di Valsava).

Come si effettua la diagnosi?

La diagnosi si effettua con la manovra di Valsalva, l’espirazione forzata a glottide chiusa.

Possono inoltre essere utili esami quali:

  • Esame del campo visivo
  • Visita ortottica
  • Risonanza magnetica nucleare delle orbite