Ferrari Arnaldo


Specialità di competenza:

Tipologia di attività:

  • Ricoveri medici
  • Visite specialistiche

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’università degli studi di Torino, specialista in Gastroenterologia e specialista in Oncologia Clinica presso la medesima Università.
Ha svolto attività clinica di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva diagnostica ed operativa presso l’Ospedale San Giovanni -Molinette di Torino e presso l’Ospedale Maria Vittoria di Torino.
In particolare è stato responsabile del Servizio di Endoscopia del Dipartimento di Gastroenterologia dell’Ospedale Molinette e Direttore della struttura complessa di Gastroenterologia dell’Ospedale Maria Vittoria
Si è occupato sia a livello clinico-assistenziale sia a livello di ricerca di tutte le metodiche diagnostiche ed operative di Endoscopia Digestiva.
Si è dedicato allo studio degli adenomi ed adenomi cancerizzati del grosso intestino sin dalle prime esperienze italiane di polipectomia endoscopica del colon.
Ha più volte frequentato il Servizio di Gastroenterologia dell’Hopital Erasme di Bruxelles per approfondire le tecniche di Endoscopia Operativa, specie riguardanti la patologia biliare e pancreatica.
Presso il Servizio di Endoscopia della Divisione di Gastroenterologia delle Molinette ha introdotto ed applicato nella pratica clinica le più recenti tecniche di scleroterapia con collanti tissutali e di legatura elastica delle varici esofagogastriche e le diverse metodiche di esecuzione di gastrostomia endoscopica percutanea.
Si è dedicato ai problemi dell’Endoscopia d’urgenza nelle emorragie digestive ed alle tematiche riguardanti gli aspetti organizzativi gestionali e di verifica e revisione della qualità in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva.
Presso l’ospedale Maria Vittoria ha curato la realizzazione ed organizzazione di un moderno servizio di Endoscopia Digestiva, che rispondesse a criteri di efficacia ed efficienza, garantendo prestazioni di endoscopia diagnostica ed operativa tali da soddisfare quantitativamente e qualitativamente la richiesta del territorio e dei presidi ospedalieri dell’ASL, con una produttività di almeno 5000 esami endoscopici/anno.
Sono state implementate le più moderne tecniche di polipectomia endoscopica e di mucosectomia,
il posizionamento di gastrostomia endoscopica a scopo nutrizionale, le dilatazioni idropneumatiche delle stenosi flogistiche e/o neoplastiche, l’utilizzo dell’Argon plasma per emostasi e/o distruzione di tessuti patologici e tutte le tecniche di emostasi endoscopica (iniettiva con adrenalina, polidocanolo e collanti acrilici, termica con Argon e Gold Probe, meccanica con emoclips e legatura elastica).
Ha aderito e partecipato al progetto dimostrativo di screening dei tumori colorettali promosso dalla Regione e coordinato dal CPO Piemonte.
Nella diagnostica e nella endoterapia delle emorragie digestive ha raggiunto livelli di eccellenza, ponendosi tra i primi in Italia nell’utilizzo della tecnica emostatica con emoclips.
Ha elaborato, implementato e verificato un Sistema Qualità del Servizio di Endoscopia in conformità alla normativa UNI EN ISO 9000, che ha ottenuto da parte del DNV la Certificazione di Conformità alla normativa ISO 9000 per il Servizio da lui diretto – primo Servizio di Endoscopia Digestiva certificato in Piemonte
Nell’ambito della Società Italiana di Endoscopia Digestiva (SIED) ha fatto parte del Consiglio Direttivo della Sezione Piemonte – Valle d’Aosta ricoprendo piu’ volte la carica di segretario-tesoriere , di Segretario Regionale e di Presidente.
E’ stato titolare di insegnamento di Tecnica Endoscopica presso la Scuola di Specializzazione di Oncologia Clinica dell’Università di Torino e di Endoscopia Digestiva presso la Scuola di Specializzazione in Gastroenterologia dell’Università di Torino.
E’stato annualmente invited speaker, relatore o docente al Congresso Nazionale della Federazione delle Società Scientifiche Gastroenterologiche Italiane ed ai corsi nazionali organizzati da SIED (Società Italiana di Endoscopia Digestiva), AIGO (Associazione Italiana Gastroenterologi Ospedalieri. Membro della Commissione Tecnica sul Rischio Clinico istituita presso il Ministero della Salute – Dipartimento della Qualità -e co-autore del documento Risk Management in sanità. Il problema degli errori. Membro del Gruppo Tecnico Regionale per la razionalizzazione e l’appropriatezza dei trattamenti farmacologici nelle malattie gastrointestinali e del Comitato per il risk management dell’Asl Torino 2 .Responsabile del gruppo di progetto sulla Clinical Governance dell’Asl Torino 2.
E’ autore di oltre 130 pubblicazioni scientifiche.
Nell’ambito della gastroenterologia rappresentano argomenti di particolare interesse e competenza: il reflusso gastroesofageo, la malattia ulcerosa peptica , le gastriti, l’infezione da Helicobacter Pylori, la diagnostica e le terapie dei tumori dell’apparato digerente, la polipectomia endoscopica, il follow up degli adenomi del grosso intestino, l’outcome della polipectomia endoscopica dell’apparato digerente, lo screening dei tumori colo rettali, le malattie infiammatorie intestinali, la diagnosi e la stadiazione delle emorragie gastrointestinali non varicose, le tecniche della gastrostomia endoscopica percutanea, la stadiazione dell’ipertensione portale, i corpi estranei gastrointestinali, le emorragie gastrointestinali inferiori, il sanguinamento gastrointestinale occulto/oscuro, le problematiche organizzativo-gestionali dei Servizi di Endoscopia, l’accreditamento e la certificazione dei Servizi di Endoscopia Digestiva, la formazione e training del personale dei Servizi di Endoscopia.