Borsite


Che cos’è la borsite?

La borsite è un disturbo a carico delle borse, piccole sacche piene di liquido che proteggono le articolazioni e altre strutture, fungendo da ammortizzatori e diminuendo il rischio di usura e traumi. Le borse si trovano tra le ossa e i tendini, ma anche tra diversi piani tendinei, fasciali o muscolari. Quelle che più spesso vanno incontro a infiammazione sono le borse di spalla, gomito, ginocchio e anca. Si parla di borsite quando il liquido sinoviale si infiamma, causando dolore e difficoltà nel movimento.

Le borsiti possono essere infiammatorie oppure emorragiche. Le borse infiammatorie si caratterizzano per un’infiammazione a carico delle borse, a causa di movimenti ripetuti che comportano sollecitazioni e sfregamenti. Le forme emorragiche invece spesso sono dovute a un trauma che causa una rottura dei vasi e un accumulo di sangue all’interno della borsa.

Quali sono le cause della borsite?

La borsite può essere legata a:

  • Stress meccanici, in seguito a movimenti ripetuti, sfregamento, attrito.
  • Patologie sistemiche, come artrite reumatoide o gotta.
  • Infezioni batteriche o virali che possono coinvolgere le borse,
  • Traumi
  • Invecchiamento

Quali sono i sintomi della borsite?

I sintomi più comuni sono:

  • Dolore, che può aumentare con movimento o pressione.
  • Arrossamento
  • Gonfiore
  • Presenza di lividi, che corrispondono a versamenti di sangue.
  • Eruzioni cutanee
  • Febbre (in caso di infezione o importante versamento di sangue)

Come si effettua la diagnosi?

La borsite può essere diagnosticata nel corso di una visita specialistica e potrebbero risultare utili anche i seguenti esami:

  • Radiografia, per accertare o escludere fratture o altri disturbi a carico delle ossa.
  • Ecografia, per confermare il contenuto della borsa e per valutare l’eventuale coinvolgimento di strutture adiacenti.
  • Risonanza magnetica
  • Esami del sangue
  • Analisi del liquido sinoviale