Difterite


Che cos’è la difterite?

La difterite è una grave infezione batterica che colpisce le mucose del naso e della gola, talvolta la pelle e di rado gli occhi.

Nel 10% dei casi si tratta di una malattia letale, ma l’infezione è oggi molto rara, soprattutto grazie alla diffusione del vaccino che protegge dal batterio che la causa.

Quali sono le cause della difterite?

La difterite è dovuta al batterio Corynebacterium diphtheriae, la cui riproduzione avviene sulla superficie delle mucose della gola e che è diffuso soprattutto nei Paesi in via di sviluppo.

È possibile entrare in contatto con il microbo attraverso le goccioline di saliva presenti nell’aria, oggetti contaminati o ferite infette. 

Quali sono i sintomi della difterite?

L’infezione può essere asintomatica nei casi meno gravi, altrimenti si manifesta con sintomi che compaiono tra i 2 e i 5 giorni successivi al contagio.

Alcuni dei sintomi più comuni sono:

  • mal di gola e raucedine;
  • dolore nella deglutizione;
  • presenza di una patina grigiastra in gola e sulle tonsille;
  • ingrossamento dei linfonodi del collo;
  • difficoltà a respirare o respirazione accelerata;
  • naso che cola;
  • febbre;
  • brividi;
  • malessere generalizzato.

Se la difterite colpisce la pelle possono aversi dolore, arrossamento, gonfiori ed eventualmente ferite coperte da una membrana grigiastra.

Come si effettua la diagnosi?

Una membrana grigiastra sulle tonsille e in gola deve far sospettare una difterite. Per confermare la diagnosi occorre analizzare il materiale prelevato dalla gola con un tampone.