Emorragia subaracnoidea


Che cos’è l’emorragia subaracnoidea?

L’emorragia subaracnoidea è una fuoriuscita di sangue che interessa lo spazio subaracnoideo, l’area del cervello compresa tra le meningi in cui scorrono le arterie cerebrali.

Quali sono le cause dell’emorragia subaracnoidea?

Nella stragrande maggioranza dei casi questa emorragia è dovuta ad aneurismi intracranici; tra le altre cause: malformazioni artero-venose (MAV), angiomi cavernosi, neoplasie e traumatismi.

Quali sono i sintomi dell’emorragia subaracnoidea?

A seconda della quantità di sangue fuoriuscita, il quadro clinico cambia. Nei casi meno gravi si ha in genere un mal di testa violento dall’esordio improvviso e che spesso origina dalla nuca; nei casi più gravi possono aversi fotofobia, nausea, vomito, importanti deficit neurologici fino al coma. In alcuni casi l’emorragia subaracnoidea può causare decesso improvviso.

Come si effettua la diagnosi?

Per la diagnosi occorre effettuare una TAC encefalo grazie alla quale sarà possibile osservare la presenza di sangue a livello degli spazi subaracnoidei.

Una volta individuata l’emorragia, si procede con una AngioTAC encefalo con mezzo di contrasto che in genere consente di individuare la causa del sanguinamento.

Un altro esame di riferimento è l’angiografia cerebrale, che può essere di aiuto per individuare eventuali malformazioni.