Febbre


Che cos’è la febbre?

La temperatura corporea normale è compresa tra 36 e 37,2 e in presenza di un suo aumento improvviso si parla di febbre. La sua presenza segnala il tentativo dell’organismo di contrastare fenomeni anomali, in genere di natura infettiva, come accade per esempio con la sindrome influenzale.

In genere la febbre non è pericolosa, tranne che a temperature che superano 40 gradi. Particolare attenzione va però riservata ai bambini e neonati.

Quali sono le cause della febbre?

La temperatura corporea varia nel corso della giornata: in genere è più bassa al mattino e sale nel pomeriggio e di sera. Si tratta di variazioni normali, legate all’attività ciclica del metabolismo.

La febbre, che persiste per più ore o giorni, oppure con picchi regolari nelle stesse ore della giornata, può essere provocata da:

  • Infezioni, virali o batteriche.
  • Patologie infiammatorie, come l’artrite reumatoide, le vasculiti.
  • Colpi di calore.
  • Uso di farmaci e vaccini.
  • Tumori.
  • Esiti di interventi chirurgici.

Quali sono i sintomi della febbre?

La febbre è di per sé un sintomo, possono inoltre aversi:

  • Sudorazione.
  • Brividi.
  • Mal di testa.
  • Dolori muscolari.
  • Disidratazione.
  • Stanchezza o irritabilità.

Nei casi in cui la febbre è più elevata, si possono verificare:

  • Allucinazioni.
  • Convulsioni.
  • Confusione.

Altri sintomi correlati alla febbre, che devono essere riferiti tempestivamente al medico sono:

  • Mal di gola.
  • Eruzione cutanea.
  • Nausea e vomito.
  • Gonfiore dei linfonodi.
  • Difficoltà a respirare.
  • Astenia.
  • Mancanza d’appetito.
  • Dolore addominale.
  • Oppressione al torace.
  • Perdita di coscienza.

Come si effettua la diagnosi?

In presenza di febbre persistente, il medico potrà decidere di condurre alcuni esami e indagini per risalire alla causa, come esami del sangue e analisi delle urine, tamponi (faringei) ed esami colturali (urine, escreato, sangue) per la ricerca di infezioni batteriche o virali.

In altri casi, possono essere utili radiografie, TAC e altri esami di diagnostica per immagini.