Corpo estraneo nell’occhio

Torna indietro

La presenza di un corpo estraneo all’interno dell’occhio è determinato dal contatto – il più delle volte accidentale – con polvere, sabbia, insetti, schegge, particelle dei più diversi materiali. Questo contatto può avvenire sul luogo di lavoro, nel corso di lavori domestici o all’aperto.

Quali sono i sintomi associati a un corpo estraneo nell’occhio?

Oltre ad avere la netta sensazione della presenza di qualcosa di fastidioso nell’occhio, si può anche avvertire del bruciore e un bisogno di grattarsi. L’occhio può inoltre arrossarsi.

 

Cosa fare in caso di corpo estraneo nell’occhio?

Pima di tutto è consigliabile lavarsi le mani. Qualora, ispezionando l’occhio davanti a uno specchio (o facendosi aiutare da qualcuno), si veda un corpo estraneo si potrà cercare di rimuoverlo con l’angolo di un fazzoletto o di una garza sterile.
In ogni caso sarà poi opportuno effettuare un lavaggio oculare o con dell’acqua corrente o con una soluzione fisiologica.
Quando il corpo estraneo ha penetrato l’occhio o si avvertono disturbi alla vista, è bene ricorrere alle cure del Pronto Soccorso.

 

Cosa non fare in caso di corpo estraneo nell’occhio?

Per rimuovere il corpo estraneo, si consiglia di non sfregare l’occhio con le mani e di non utilizzare pinzette o altri utensili. È, inoltre, meglio evitare di utilizzare colliri senza aver prima consultato un medico.

 

 

Disclaimer: le informazioni contenute in quest’articolo non possono sostituire l’intervento o le indicazioni degli operatori di primo soccorso ma forniscono solo dei semplici suggerimenti per tenere sotto controllo la situazione nell’attesa dei soccorsi.