Esami del sangue

Torna indietro

Che cosa sono e a che cosa servono gli esami del sangue?

Grazie a un semplice prelievo di sangue dal braccio del paziente, questo esame permette di visualizzare i valori dei componenti ematici ricercati e fornire preziose indicazioni circa lo stato di salute del paziente e il funzionamento del suo organismo. A seconda delle necessità diagnostiche cambieranno i componenti indagati nel campione di sangue.

Grazie ai risultati è spesso possibile confermare o escludere la presenza di anomalie o disturbi e di avere un quadro generale sullo stato di salute del paziente.

Gli esami più comuni sono i seguenti:

  • Acido urico
  • Alanina aminotransferasi (GPT-ALT)
  • Amilasi
  • Aspartato aminotransferasi (GOT-AST)
  • Azotemia
  • Bilirubina
  • Calcio
  • Colesterolo HDL
  • Colesterolo totale
  • Creatinfosfochinasi (CPK)
  • Creatinina
  • Emocromocitometrico
  • Ferro
  • Gamma GlutamilTranspeptidasi (GGT)
  • Glicemia
  • Lattato deidrogenasi (LDH)
  • Omocisteina
  • Potassio
  • Sodio
  • Trigliceridi

Come avvengono gli esami del sangue?

L’infermiere procederà al prelievo di sangue in pochi minuti, inserendo un ago in una vena dell’avambraccio. La procedura non è pericolosa e non è dolorosa, il paziente avvertirà solo il pizzicore quando l’ago viene inserito nel braccio.

Come ci si prepara agli esami del sangue?

Il prelievo si esegue al mattino e in genere a digiuno.