Sandrucci Sergio


Specialità di competenza:

Tipologia di attività:

  • Interventi chirurgici
  • Visite specialistiche

Il prof. Sergio Sandrucci è responsabile della SSD Chirurgia dei Sarcomi e Tumori Rari Viscerali presso la Città della Salute e della Scienza di Torino – Azienda Ospedaliero-Universitaria San Giovanni Battista e responsabile del gruppo interdisciplinare cure dedicato alle neoplasie pelviche primitive e secondarie, in collaborazione con la SCU di Urologia, Radioterapia, Oncologia, Anatomia Patologica e Ginecologia della Città della Salute e della Scienza di Torino.

I campi di interesse specifico sono la chirurgia oncologica viscerale e pelvica, la chirurgia oncologica di palliazione, la chirurgia delle metastasi viscerali e linfonodali ad eccezione del distretto epatobiliare ed alla chirurgia dei sarcomi viscerali e del retroperitoneo.

L’attività operatoria per i pazienti assistiti in regime di ricovero ordinario è documentata da oltre 5.000 interventi svolti in qualità di primo operatore, sia con tecnica tradizionale che laparoscopica.

Ha conseguito la Laurea in Medicina e Chirurgia nel 1980 e il diploma di specializzazione in Chirurgia Generale nel 1985 presso l’Università di Torino.

Dal 1987 al 2000 è stato assistente ospedaliero prima e dirigente medico di primo livello successivamente presso l’Unità Socio Sanitaria Locale Torino VIII – sede Molinette – con destinazione presso l’Istituto di Clinica Chirurgica Generale e Terapia Chirurgica dell’Università di Torino e successivamente presso il Servizio Autonomo Universitario di Chirurgia Oncologica.

È stato Responsabile in qualità di vicario della SCDU Chirurgia Oncologica della Azienda Ospedaliero-Universitaria San Giovanni Battista di Torino (ora Città della Salute e della Scienza di Torino) dal 2010 al 2013, con una attività stimabile in circa 550 interventi annui di cui il 65% oncologici.

Dal 2000 è stato chiamato dalla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Torino in qualità di Professore Associato non confermato e dal 2004 è stato confermato in ruolo di professore associato settore scientifico disciplinare MED 18. Nominato Professore Straordinario dal 2011 al 2015, e Professore Ordinario Confermato dal 2015.

Ha compiuto ricerche nell’ambito della chirurgia delle malattie neoplastiche dell’apparato digerente, riproduttivo, dello spazio retroperitoneale, della malattia neoplastica avanzata, della radiolocalizzazione intraoperatoria dei tumori umani ai fini stadiativi e terapeutici. L’impegno in tal senso è testimoniato dai lavori scientifici prodotti (180 pubblicazioni ab extenso, 2 libri originali, tre collaborazioni a libri a diffusione internazionale con la redazione di 4 capitoli come primo autore e 110 comunicazioni a congressi) e dalla partecipazione alla fondazione di un Gruppo di studio nazionale (GISCRIS) di cui è stato presidente.

È membro della Società Italiana di Chirurgia e fa parte del consiglio direttivo della Società Italiana di Chirurgia Geriatrica.

È inoltre membro e councilor dell’Accreditation Council of Oncology in Europe, organo di accreditamento degli eventi scientifici a carattere oncologico, cooperativo con la società Europea di oncologia medica (ESMO)  e di radioterapia oncologica  (ESTRO), e referente per la Società Europea di Chirurgia Oncologica presso il consorzio RARE CANCERS EUROPE.

È membro dell’Editorial Advisory Board dell’European Journal of Surgical Oncology per la disciplina “sarcomas”, membro fondatore del Gruppo Piemontese Sarcomi nell’ambito del GITR (Gruppo Italiano Tumori Rari), membro dell’Italian Sarcoma Group e membro fondatore della Fondazione tumori muscoloscheletrici e rari Onlus.