Visita reumatologica

Torna indietro

Che cos’è la visita reumatologica?

È possibile sottoporsi a una visita reumatologica privata presso la Fornaca di Torino.

La visita reumatologica è una tappa importante nel percorso di diagnosi e delle malattie reumatiche. Queste comprendono diverse patologie a carico soprattutto delle articolazioni, ma possono interessare anche il tessuto connettivo, le ossa, i muscoli, gli organi. Alcune di queste malattie sono fortemente invalidanti.
Malattie reumatiche comuni sono le artriti (la cui origine è infiammatoria), l’artrosi (la cui causa è la degenerazione articolare), l’osteoporosi.
Alcune poi hanno origine sistemica, che riguarda l’intero organismo; è il caso dell’artrite reumatoide, l’artrite psoriasica, la spondilite anchilosante, la gotta, la febbre reumatica, l’artrosi e la sindrome di Reiter.
Negli ultimi anni poi sono in aumento le malattie sistemiche autoimmuni come lupus eritematoso sistemico (LES), sclerodermiasindrome di Sjögren, connettivite mista. Il reumatologo si occupa anche di arteriti e vasculiti.

I pazienti possono rivolgersi al reumatologo per accertare la natura di sintomi quali dolori articolari, stanchezza e febbre persistenti. Qualora abbiamo già ricevuto una diagnosi di malattia reumatica, la visita è utile per verificare l’andamento della patologia e l’adeguatezza della terapia suggerita.

A cosa serve la visita reumatologica?

Il reumatologo a partire dai sintomi riferiti dal paziente cercherà di accertarne la natura e – anche grazie a ulteriori approfondimenti – confermerà o escluderà la presenza di una malattia reumatica.
Per i pazienti con una diagnosi già accertata invece, l’incontro con il reumatologo è un momento fondamentale per verificare il proprio stato di salute, l’andamento della patologia e della terapia fornita.

Come si svolge la visita reumatologica?

In un primo momento, in una fase detta anamnesi, il reumatologo si informerà circa la storia clinica e lo stile di vita del paziente, prestando particolare attenzione ad aspetti quali le scelte alimentari, l’attività fisica e il livello di sedentarietà, il fumo, interventi subiti, patologie in corso e correlata assunzione di farmaci, malattie presenti in famiglia.
Nel corso della visita vera e propria lo specialista ausculterà il cuore, palperà l’addome e misurerà la pressione. Sarà sua cura valutare la necessità di sottoporre il paziente a ulteriori approfondimenti come esami del sangue, cardiologici, radiologici, ecografia articolare, artrocentesi, capillaroscopia.

Come ci si prepara alla visita reumatologica?

È consigliabile che il paziente abbia con sé gli esami medici effettuati e che conosca il nome e la posologia dei farmaci che eventualmente assume.

Per maggiori informazioni sul puoi chiamare il numero di telefono 011.5574.355 dalle 9.00 alle 19.30.