Panico Claudio


Specialità di competenza:

Tipologia di attività:

  • Interventi chirurgici

Direttore sia dell’Ospedale Oftalmico, sia del Reparto di Oculistica  dell’Ospedale S. Giovanni Bosco di Torino – con una casistica di oltre 17.000 interventi annui sotto la sua supervisione – il dott. Claudio Panico si interessa da sempre di grandi traumi oculari ed è specializzato nel trapianto di cornea e nel distacco di retina complicato, anche trattati contemporaneamente nella stessa seduta operatoria.

Fautore della chirurgia microincisionale della cataratta, ha introdotto, tra i primi in Piemonte, un metodo che non richiede né punti di sutura, né anestesia, né ricovero: la femtocataratta.

Si avvale di un laser robotizzato a femtosecondi che, sostituendo l’uso di bisturi e forbici, risulta essere meno traumatico, meno invasivo e, di conseguenza, con minori possibilità di complicanze.

Tra i primi in Europa ad avvalersi della chirurgia vitreoretinica mininvasiva  27 gauge dal 2011, il dott. Panico è in grado di trattare senza suture l’intera gamma delle patologie maculari e retiniche: dagli edemi ai pucker maculari, fino ad arrivare ai fori maculari e al distacco di retina.

È socio fondatore della L.A.S.E.R., Centro di chirurgia refrattiva tra i più tecnologicamente avanzati del Nord Italia, che adotta una piattaforma interamente firmata CARL ZEISS MEDITEC, comprendente un femtolaser VISUMAX 500, un laser ad eccimeri MEL 90 e un aberrometro WASCA per trattamenti personalizzati.

In questo centro, che ha sede presso la Clinica Fornaca, il dott. Panico esegue trattamenti laser per la correzione dei comuni difetti refrattivi (miopia, astigmatismo, ipermetropia, presbiopia), adottando, sia la tecnica femtolasik, sia l’ultima nata Relex SMILE.

Effettua, inoltre, tutta la gamma di chirurgia microincisionale e mininvasiva della cataratta, della retina e della macula senza sutura, presso il reparto di Day Surgery.