Femtolaser per la rimozione della cataratta


In Fornaca è disponibile il trattamento con femtolaser per la cura della cataratta, una tecnica mininvasiva laser che garantisce massima precisione.  

Quali sono i vantaggi del femtolaser contro la cataratta?

Rimuovere la cataratta con il femtolaser garantisce maggiore precisione, minore impatto sui tessuti oculari, ridotto rischio di complicanze, minori tempi di recupero e risultati visivi impensabili solo qualche anno fa.  

Perché si chiama femtolaser?

Perché si tratta di un laser che rilascia impulsi in femtosecondi, vale a dire in milionesimi di miliardesimi di secondo.  

Come funziona l’intervento di rimozione della cataratta?

L’intervento con il femtolaser per rimuovere la cataratta non è una chirurgia semplice o banale. L’introduzione del femtolaser rappresenta un’ulteriore evoluzione per la riduzione dell’invasività della procedura e realizza anche un notevole miglioramento nelle prestazioni delle lenti intraoculari a elevata tecnologia: le lenti toriche per la correzione dell’astigmatismo, le lenti multifocali e accomodati per correggere il difetto visivo e la presbiopia.  

Il femtolaser è doloroso?

Si tratta di un intervento del tutto indolore (l’anestesia topica consiste in alcune semplici gocce, indicate anche per chi è cardiopatico o sottoposto a terapia anticoagulante orale).  

Quanto dura l’intervento con femtolaser?

Tra i 10 e i 20 minuti: un’ora dopo il paziente potrà tornare a casa senza la necessità di bendare l’occhio, dopoché sarà in grado di riprendere la vita di tutti giorni.  

Chi può sottoporsi all’intervento?

La cataratta è un rischio che corrono anche i nostri occhi e che l’avanzare dell’età rende sempre più concreto: riguarda il 50 per cento di chi ha superato i 65 anni e il 98 per cento di chi raggiunge i 90 anni di età.